Potremmo iniziare con una frase ad effetto, del tipo: ” Il comportamento proattivo salverà il mondo”…un po’ come si dice per la gentilezza, ma forse è importante fare un passo indietro e spiegare che cosa si intende con proattività.

Nel mondo dinamico e in rapida evoluzione di oggi, l’adozione di un comportamento proattivo è più che mai essenziale per chiunque desideri eccellere sia nella vita professionale che personale.

Ma cosa significa esattamente essere proattivi? E come può questa qualità trasformare il vostro approccio nei confronti del lavoro o della vita quotidiana?

Scopriamolo insieme, rifacendoci al pensiero di Stephen Covey ed esplorando come i corsi di OpenHS possano aiutarvi a sviluppare questa competenza fondamentale.

Per essere proattivo basta poco…o quasi!

 

Ad oggi, chi dice di essere proattivo, fa riferimento ad una precisa skill, capace non soltanto di dimostrarsi attraente in un qualsiasi contesto lavorativo, ma anche di essere funzionale nel quotidiano.

In poche parole, un comportamento proattivo permette di affrontare le diverse situazioni, anticipando gli eventuali problemi e identificando in anticipo le possibili soluzioni.

Detto in questi termini, potrebbe quasi sembrare come avere la mania del controllo e cercare di non farsi sfuggire niente…ma in realtà c’è una bella differenza.

Nel primo caso, infatti, si tratta di un atteggiamento disfunzionale, che portato agli estremi

costituisce un vero e proprio disturbo di personalità, nel secondo caso invece si tratta di affrontare gli imprevisti con responsabilità ed impegno, cercando soluzioni alternative e non lasciandosi sopraffare di fronte agli ostacoli.

Ma in che modo possiamo alimentare la proattività che c’è in ognuno di noi?

Atteggiamento proattivo

 

Un individuo con un atteggiamento proattivo non è certamente un attendista, al contrario, grazie alla sua mentalità aperta ed orientata all’azione, non aspetterà passivamente che le cose accadano, ma cercherà attivamente di anticipare le situazioni e di prendere iniziative per raggiungere i suoi obiettivi.

Questo è possibile attraverso una serie di passaggi significativi quali:

  1. Iniziativa: le persone proattive sono pronte a prendere l’iniziativa. Non aspettano che qualcun altro prenda decisioni o agisca al loro posto.
  2. Pianificazione: essere proattivi significa pianificare in anticipo non solo le attività quotidiane, ma anche le strategie per raggiungere gli obiettivi a lungo termine.
  3. Risoluzione dei problemi: il proattivo affronta i problemi, non lamentandosi o arrendendosi facilmente; cercherà soluzioni che gli permetteranno di superare gli ostacoli.
  4. Adattabilità: essere proattivi richiede flessibilità e adattabilità. Le persone con questo atteggiamento sono disposte a cambiare le loro strategie o ad affrontare nuove sfide quando
  5. Responsabilità: le persone proattive si assumono la responsabilità delle loro azioni e decisioni, senza cercare scuse o colpevolizzando gli altri.
  6. Anticipazione: un atteggiamento proattivo implica anche la capacità di anticipare le esigenze o i problemi futuri, non solo in ambito lavorativo, ma anche nella vita

In sintesi, un atteggiamento proattivo è un modo di pensare e agire che promuove l’efficacia e il successo.

Comportamenti proattivi? Segui i suggerimenti di Stephen Covey

 

Una delle massime autorità in tema di comportamenti proattivi è Stephen Covey.

Eletto dalla rivista “Time” come uno dei 25 americani più influenti, lo si potrebbe definire in molti modi: scrittore, educatore, uomo di affari ed esperto in leadership o più in generale in tutto ciò che riguarda le strategie per lo sviluppo e la crescita personale.

I corsi, che OpenHS propone circa lo sviluppo del comportamento proattivo, traggono ispirazione e linfa vitale proprio dal pensiero e dai testi di Covey.

Entriamo nel vivo dei suoi suggerimenti, partendo da un numero: il 7!

Le sette regole per avere successo

 

Le “Sette regole per avere successo” è prima di tutto il best seller di Covey e dato il titolo, decisamente accattivante, non ci stupiamo.

Ma che cosa viene suggerito dalle sue pagine e davvero basta seguire pedissequamente i suoi sette suggerimenti per riuscire nella vita?

Scopriamolo insieme…partendo dall’elenco dei “magnifici sette”:

Sii proattivo: in parte lo abbiamo già suggerito, ovvero l’invito a non essere passivi ma ad andare incontro alle opportunità.

Comincia con la fine in testa: visualizza i tuoi obiettivi, immagina il risultato desiderato e lavora verso di esso.

Metti in ordine le priorità: concentrati sulle attività più importanti, senza farti distrarre da questioni secondarie o irrilevanti.

Pensa vinco/vinci: non cercare solo il tuo successo personale, ma anche quello degli altri e cerca soluzioni che siano vantaggiose per tutti.

Cerca prima di capire, poi di farti capire: è essenziale comprendere il punto di vista altrui, prima di esporre il proprio.

Sinergizza: per un miglior risultato è importante un atteggiamento complementare che tenga cioè conto anche delle forze degli altri, vere e proprie alleate per raggiungere obiettivi ambiziosi.

“Affila la lama”: continua ad imparare e a migliorare, investendo sulla tua crescita personale e non sentendoti mai “arrivato”.

Le regole del successo: iniziano da dentro

 

Se volessimo essere meno sintetici ed approfondire le regole del successo, potremmo partire da alcuni assunti che caratterizzano quelle che sono le tappe evolutive di ciascun individuo.

Alcuni, riferendosi al modello di Covey, lo hanno descritto come un modello Inside Out che a noi fa venire in mente anche il messaggio racchiuso nell’omonimo film d’animazione.

Nella pellicola, infatti, si mette l’accento sull’importanza di comprendere ed accettare le proprie emozioni, qualsiasi esse siano…insomma occorre guardarsi dentro in modo autentico.

Covey, infatti, suggerisce che cercare di migliorare le relazioni all’esterno, senza partire da una piena consapevolezza di noi stessi, è una scelta non solo infruttuosa, ma anche fallimentare.

…Dicevamo dello sviluppo umano, le cui tappe possono essere descritte da alcuni importanti passaggi che richiamano le sette abitudini delle persone più efficaci.

Nello sviluppo di ciascun individuo si passa dalla dipendenza dei primi anni di vita, alla progressiva indipendenza, sino ad arrivare a comprendere il valore dell’interdipendenza.

Si scopre così che per raggiungere obiettivi significativi occorre partire dall’ “Io” per abbracciare poi il concetto del ” Noi” o della sinergia (la VI regola).

Comportamento proattivo: il valore del cambiamento

 

Un comportamento proattivo è alimentato dalla capacità di funzionare non come un sistema chiuso, ma al contrario come un sistema aperto.

Se ci è concesso, il riferimento alla “Teoria generale dei sistemi” di VON BERTALANFFY e alle proprietà specifiche dei sistemi stessi, ci sembra consono.

Un individuo proattivo, quindi, è paragonabile ad un sistema aperto che di fronte all’opportunità del cambiamento e della crescita personale innesca una retroazione positiva e non negativa.

Ciò significa che accetta di mettere in discussione il proprio equilibrio, pur di abbracciare la possibilità di nuovi sviluppi, nuove vedute e migliori strategie.

Qual è un sinonimo di proattivo?

 

Per descrivere un individuo con un sinonimo di proattivo potremmo riferirci a questa immagine: colui che ha spirito di iniziativa e sa che attraverso le sue risposte agli stimoli esterni può cambiare lo stato delle cose.

In altri termini sa di essere efficace!

Ci prendiamo la responsabilità di un po’ di ironia…chi non ricorda la parodia di Corrado Guzzanti che invitava a cercare dentro di sé la risposta, per poi scoprire che era sbagliata?

Ebbene a differenza di “Quelo” chi è dotato di un atteggiamento proattivo sa di poter scegliere il tipo di risposta da dare e sa che per cercare quella giusta deve alimentare una forma mentis aperta e permeabile.

Riconoscendo l’importanza di questa competenza OpenHS offre dei corsi che mirano a far raggiungere questa consapevolezza, approfondendo alcuni temi essenziali.

Per scoprire di più visita il sito alla pagina intelligenze personali e contattaci.