UNIVERSITA'

Gian Maria Bianchi ha iniziato la sua collaborazione con il mondo universitario nel 2005: prima alla facoltà di Medicina e Chirurgia (corsi elettivi di ascolto), successivamente estesi a Infermieristica; l’anno successivo ha cominciato una collaborazione con il Politecnico, dove ha reso testimonianze in diversi master postuniversitari. Dall’anno accademico 2007/2008 ha instaurato una collaborazione stabile con la Liuc di Castellanza, dove è titolare della cattedra di Intelligenza Emotiva e Leadership, presso la facoltà di Economia Aziendale. Si tratta di un esame obbligatorio che impegna gli studenti del secondo, terzo e quinto anno. Dopo il primo anno accademico e grazie all’aiuto di alcuni sponsor, Gian Maria Bianchi ha proposto al rettore di lavorare - per ora solo al quinto anno - in aule da 12/15 partecipanti, che meglio si adattano al tipo di insegnamento di carattere esperienziale che contraddistingue lo sviluppo delle intelligenze personali. Quindi, dall’anno 2008, sono stati coinvolti alcuni colleghi che, in qualità di co-docenti, affiancano Gian Maria Bianchi nell’insegnamento, per un totale di quasi il 50% delle ore di lezione. Un’altra novità è stata quella di far tenere alcune lezioni agli studenti stessi che, oltre a prepararsi accuratamente, esercitano la loro capacità di preparare un intervento e di parlare in pubblico davanti a 60/70 compagni.

A regime ci sono due insegnamenti obbligatori per gli studenti di Economia & Management: Intelligenza Emotiva e Business, per il III anno e Intelligenza Emotiva e Leadership, per gli studenti del V anno.